020 – Sito, et antichità della città di Pozzvolo e del svo amenissimo distretto (SCARICABILE)

image.php“Sito, et antichità della città di Pozzvolo e del svo amenissimo distretto: con la decrizione di tutti i luoghi notabili, e degni di memoria, e di Cuma, e di Baia, e di Miseno, e de altri luoghi conuicini; Con le figure de gli edifici, e con gli epitafi che vi sono”  del Sig. Scipione Mazzella Napoletano. Napoli, 1591.

Pozzuoli, come hanno descritto gli antichi, è porto della Campania felice, che con altro nome, alcuni chiamano anche Terra di lavoro, e dista otto miglia da Napoli. Scrive Eusebio che avanti che regnasse in Roma Tarquinio il Superbo, Pozzuoli fu chiamata Dicearchia, o come altri dicono Dicarchia; Pausania e Stefano la chiamano Dicea. I fondatori di questa città furono i coloni di Samo, che, una volta lasciata la loro isola, vennero lì ad abitare, fondando una colonia.

É possibile scaricare il testo cliccando qui

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...